AbacoArte Claude Monet dal Musée Marmottan

Giorni 1
Prezzo €0
Preferiti

Servizi Extra

€0

Ritmo e Stile

  • Slow
  • Curioso
  • Audioguide icon

Mezzi di Trasporto

  • Pullman

Descrizione

Finalmente arriva l’attesissima esposizione dedicata al più importante rappresentate dell’Impressionismo: Claude Monet.

Numero partecipanti: minimo 10 - massimo 14 alla mostra
Trattamento: Pranzo libero

Partenze

Partenza Ritorno Disponibilità

Itinerario

Partenza in pullman GT alla volta di Milano. All’arrivo tempo per il pranzo libero in centro città, ingresso e visita guidata con gli auricolari alla Mostra «Claude Monet, Capolavori dal Muséè Marmottan di Parigi» a Palazzo Reale.
La mostra è un approfondimento sul tema della riflessione della luce e dei suoi mutamenti nell’opera del padre dell’Impressionismo, l'alfa e l'omega del suo approccio artistico. È il suo Mondo, con corpose ma delicatissime pennellate e quella luce talvolta fioca e talvolta accecante che ha reso celebre una natura ritratta in ogni suo più sfuggente attimo. Un percorso espositivo con 53 opere di Monet tra cui le sue Ninfee e Le rose, la sua ultima e magica opera: un prestito straordinario perché riunisce alcune delle punte di diamante della produzione artistica di Monet, ma anche per l’enorme difficoltà di questo periodo nel far viaggiare le opere da un paese all’altro.
La location in cui si tiene la mostra è anch’essa d’eccezione: Palazzo Reale, il cuore espositivo del centro di Milano, residenza reale fino al 1919, dalla magnifica architettura. Tempo a disposizione nel centro storico della città di Milano e partenza per il rientro, con arrivo previsto in serata.

LA VISITA ALLA MOSTRA SARA' SVOLTA CON L'UTILIZZO DI AUDIOGUIDE REGISTRATE

Servizi inclusi

  • Pullman Gran Turismo
  • Ingresso alla mostra con audioguide registrate
  • Accompagnatore AbacoViaggi®
  • Assicurazione medico/bagaglio con copertura Covid

Servizi NON inclusi

  • Eventuali altri ingressi
  • Pranzo
  • Extra
  • Mance
  • Quanto non alla voce: “La quota comprende”

Note